IN AGENDA

Il 15 febbraio si celebrerà a Rieti ed in tutto il mondo la Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile

Istituzioni e riconoscere apertamente il coraggio, la forza e l’eroismo dei bambini e degli adolescenti colpiti.

La giornata è promossa, a livello mondiale dall’organizzazione Childhood Cancer International (CCI), network globale formato da 188 associazioni di familiari di bambini e adolescenti malati di cancro, presenti in 96 paesi di 5 continenti, e a livello nazionale dalla FIAGOP Onlus (Federazione Italiana Ass. Genitori Oncoematologia Pediatrica Onlus) rappresentante sul piano nazionale di trenta Associazioni di genitori distribuite su gran parte del territorio, e socio fondatore CCI. La FIAGOP cura le iniziative in Italia per riaffermare l’impegno dei genitori italiani nella lotta contro i tumori infantili.

La Federazione in ogni territorio si avvale della collaborazione delle associazioni di volontariato impegnate nella lotta contro i tumori e a Rieti ha individuato un valido supporto nell’ALCLI Giorgio e Silvia che già da alcuni anni aderisce
all’ importante iniziativa nazionale organizzando il lancio dei palloncini dal piazzale della Casa dell’accoglienza.

Quest’anno sono state coinvolte anche le scuole della città (gli Istituti Comprensivi Alda Merini, Corese Terra, A.Maria Ricci, Marconi S.Sassetti, Minervini – Sisti, Lombardo Radice).
Gli studenti, gli insegnanti, i volontari lanceranno contemporaneamente in aria gli oltre 600 palloncini biodegradibili messi a disposizione dall’ALCLI.

A Rieti e in numerose città italiane, giovedì 15 febbraio alle ore 11 migliaia di persone in Italia si daranno appuntamento presso ospedali, case d’accoglienza, piazze e scuole, in quasi tutte le regioni italiane, per lanciare in cielo 15.000 PALLONCINI DORATI (biodegradabili) e indossare il ‘NASTRO D’ORO’, per riconoscere il coraggio, la forza, l’eroismo dei bambini e degli adolescenti malati di cancro e dimostrare sostegno alle loro famiglie.

Il lancio avverrà nelle città sede delle federate FIAGOP e di altre associazioni che hanno aderito all’iniziativa, alla presenza di rappresentanti delle Istituzioni, personale medico, genitori, bambini e adolescenti in cura e guariti, volontari, gli organismi di informazione.

“Come ALCLI, associazione nata inizialmente per la lotta contro i tumori infantili, raccogliamo da anni e rilanciamo
l’ appello della FIAGOP – evidenzia il presidente dell’ALCLI, Santina Proietti – che torna a chiedere a gran voce alle Istituzioni, nazionali ed Europee, che la lotta al cancro in età pediatrica diventi una priorità nelle loro agende, che siano destinate allo scopo le necessarie risorse economiche, al fine di garantire a tutti i bambini malati una diagnosi tempestiva e cure appropriate e sostegno ai genitori costretti a trasferirsi nella città dove si trova l’ospedale di riferimento e alle associazioni che li supportano. Chiedo alle istituzioni e alla stampa di dare risalto all’iniziativa che è in difesa e in aiuto dei nostri bambini malati. Rieti ancora una volta, partecipando a questo progetto nazionale, si conferma una città solidale e sensibile verso i malati”.